Gazzetta n. 82 del 9 aprile 2010 (vai al sommario)
MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
COMUNICATO
Fissazione dei limiti tra le acque del demanio marittimo e le acque del demanio idrico regionale (acque interne) in corrispondenza della foce del complesso idrico porto Badino, fiume Portatore e canale Mortacino, ricadente nel territorio del comune di Terracina.



Con decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con l'Agenzia del Demanio in data 04 marzo 2010, si e' proceduto alla fissazione dei limiti - ex art. 31 del Codice della Navigazione - tra le acque del demanio marittimo e le acque del demanio idrico regionale (acque interne) in corrispondenza della foce del complesso idrico porto Badino, fiume Portatore e canale Mortacino, ricadente nel territorio del Comune di Terracina (Latina), nel senso che il limite del demanio marittimo alla medesima foce e' individuato nella linea d'acqua idealmente sottostante il c.d. ¬ęsecondo ponte di Badino¬Ľ ponte della S.S. 148 Pontina, lato mare (e non ponte della S.S. n. 213 Flacca, come erroneamente indicato), cosi' come si evince dalla planimetria allegata, riportante in rosso la predetta linea di limitazione. Il citato limite sulla nuova planimetria risulta rappresentato dalla retta (linea rossa) congiungente i punti di vertice A e B, aventi coordinate Gauss-Boaga: punto A) coordinata nord = 4572095,044 e coordinata est = 2369069,261; punto B) coordinata nord = 4572105,281 e coordinata est = 2369161,609.
Tale linea di delimitazione e' evidenziata con linea rossa negli stralci di mappa che, allegati al relativo verbale n. 108 del 16.04.2008 ed alla documentazione d'istruttoria acquisita, costituiscono parte integrante del decreto stesso.
 
Gazzetta Ufficiale Serie Generale per iPhone