Gazzetta n. 280 del 2 dicembre 2014 (vai al sommario)
MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
DECRETO 3 novembre 2014
Estensione dell'attivita' di certificazione della societa' Rina Service S.p.a. in Genova, per l'esecuzione delle procedure di valutazione della conformita' dell'equipaggiamento marittimo alle direttive 96/98/CE e 98/85/CE e successivi emendamenti.


IL CAPO REPARTO SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 6 ottobre 1999, n. 407, Regolamento recante norme di attuazione delle direttive 96/98/CE e 98/85/CE relative all'equipaggiamento marittimo;
Visto l'art. 3 della legge 28 gennaio 1994, n. 84, recante norme sul riordino della legislazione in materia portuale, e successive modifiche ed integrazioni, che attribuisce la competenza in materia di sicurezza della navigazione al Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n. 72 dell'11 febbraio 2014 Ā«Regolamento di organizzazione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, ai sensi dell'art. 2 del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135;
Visto il decreto dirigenziale del Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto n. 758 in data 7 luglio 2010, relativo al conferimento delle deleghe all'adozione del provvedimento finale;
Vista la notifica del Registro Italiano Navale presso la Commissione europea con nota prot. 3002148 del 25 novembre 1998, al fine di esperire le procedure di valutazione della conformita' dell'equipaggiamento marittimo alle direttive 96/98/CE e 98/85/CE e successivi emendamenti;
Visto il decreto dirigenziale n. 1111 in data 29 ottobre 2014 del Comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, di estensione della su menzionata notifica alla Commissione europea, relativa alla societa' Rina Service S.p.A quale organismo di valutazione della conformita' degli equipaggiamenti marittimi ai sensi del succitato decreto del Presidente della Repubblica n. 407/99;
Vista l'istanza prot. n. RSSE/QBI/NPA/14132 in data 28 marzo 2014 con la quale la Societa' Rina Service S.p.A., ha richiesto l'estensione dell'autorizzazione a certificare prodotti A.1/8.1 dell'allegato A.1, in conformita' al decreto del Presidente della Repubblica 6 ottobre 1999, n. 407 e successive modificazioni;
Visto il rapporto di audit n. RA-03-2014 redatto in data 24 settembre 2014 con il quale il team di audit esprime parere favorevole all'estensione della designazione in relazione all'item A.1/8.1 elenco all'interno dell'allegato A.1 come modificato dalla direttiva 2010/68/UE;
Preso atto degli obblighi attuativi del citato decreto del Presidente della Repubblica 6 ottobre 1999 n. 407 che prevede la designazione e la verifica periodica biennale degli organismi che procedono alla valutazione della conformita' dell'equipaggiamento marittimo elencato nell'allegato A.1 del precitato decreto, secondo quanto indicato per ciascun tipo di equipaggiamento;
Considerata la necessita' di rendere pubblica la designazione dell'organismo anche per le suddette procedure di valutazione della conformita' attualmente escluse dal decreto di estensione citato in premessa;

Decreta:

Art. 1

La societa' Rina Service S.p.A. con sede a Genova in via Corsica 12, e' designata quale organismo di valutazione della conformita', ai sensi dell'art. 7 del decreto del Presidente della Repubblica 6 ottobre 1999, n. 407 per l'esecuzione delle procedure di valutazione della conformita' ai requisiti, previsti dagli strumenti internazionali indicati nell'allegato A.1 del predetto decreto del Presidente della Repubblica n. 407/1999, per i seguenti equipaggiamenti marittimi:
A.1/1 Mezzi di salvataggio - tutti i prodotti;
A.1/2 Protezione dell'inquinamento marino - tutti i prodotti;
A.1/3 Protezione antincendio - tutti i prodotti;
A.1/4 Apparecchiature di navigazione - tutti i prodotti;
A.1/6.1 COLREG 72 - luci di navigazione;
A.1/8.1 Dispositivi di rilevazione dei livelli idrometrici, per le procedure di valutazione della conformita' di cui ai moduli B, D, E, F e G.
 
Art. 2

Il decreto dirigenziale n. 1111 in data 29 ottobre 2014, citato in premessa, e' abrogato. Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.
Roma, 3 novembre 2014

Il capo reparto: Carlone
 
Gazzetta Ufficiale Serie Generale per iPhone